INVITO

CONVEGNO

LA FISCALITA’ IMMOBILIARE
Novità fiscali 2017 per gli immobili

Martedì 9 maggio 2017
Ore 15-17,30

Assoedilizia
Via Meravigli 3, Milano – Primo piano

 

 

Saluto introduttivo
Avv. Achille Colombo Clerici, Presidente Assoedilizia

Saluto
Dott. Marcella Caradonna, Presidente Ordine Dottori Commercialisti di Milano

Moderatore
Dott. Massimo De Angelis
, consulente Assoedilizia
  

Relazioni

Avv. Giorgio Spaziani Testa, Presidente Confedilizia

Prof. Gianfranco Gaffuri, Emerito Professore Ordinario di Diritto Tributario presso Università Statale di Milano
Prof. Marilisa D’Amico, Professore Ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università Statale di Milano

Prof. Giuseppe Franco Ferrari, Professore Ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università Bocconi di Milano

Dott. Paolo Comerio,
Dott. Massimo De Angelis,
Dott. Antonio Piccolo
consulenti Assoedilizia

Risposte ai quesiti dei partecipanti

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

 

Segreteria organizzativa: Assoedilizia tel 02.885591
email: segreteria.assoedilizia@assoedilizia.mi.it

 

INVITO

CONFERENZA STAMPA

Monitoraggio diffuso e controllo statico degli edifici

Martedì 2 maggio 2017
Ore 11

Assoedilizia
Via Meravigli 3, Milano – Primo piano

 

 

Saluto introduttivo
Avv. Achille Colombo Clerici, Presidente Assoedilizia

Interventi:

Prof. Giuseppe Mancini, Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino
“Principi di monitoraggio e attività di standardizzazione in ambito Eurocodici”

Ing. Andrea Cuomo, Executive Vice President, STMicroelectronics NV
 “Dispositivi di nuova generazione per rendere tecnicamente ed economicamente vantaggioso il monitoraggio delle strutture edilizie su larga scala”

Prof. Gian Michele Calvi, Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso lo IUSS di Pavia
“Applicazione del monitoraggio di base per gli edifici in ambito sismico”

Prof. Paolo Riva, Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso l’Università di Bergamo
“Illustrazione del sistema per il monitoraggio diffuso di edifici per il controllo statico dei palazzi”

 Prof. Arch. Alberico Barbiano di  Belgiojoso, Emerito Ordinario di progettazione architettonica presso il Politecnico di Milano

Ing. Carlo Valtolina, già presidente del Collegio degli Ingegneri e degli Architetti di Milano
“Osservazioni sul collaudo statico degli edifici”

Quesiti

Conclusioni  Avv. Achille Colombo Clerici

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Segreteria organizzativa: Assoedilizia tel 02.885591
email: segreteria.assoedilizia@assoedilizia.mi.it

Unioncamere Campania

Rottamare, riqualificare, rinascere: il respiro delle Città
Convegno a cura della Fondazione Fiorentino Sullo

Napoli, 21 aprile 2017, ore 15:30

Unione Regionale delle Camere di Commercio della Campania (Via Aspreno 2)

Saluti Istituzionali – Andrea Prete (Presidente dell’Unione Regionale delle Camere di Commercio)

Relazione Introduttiva – Silvio Sarno (CEO Calcestruzzi Irpini SpA)

A seguire tavola rotonda alla presenza di:
Achille Colombo Clerici (Presidente Assoedilizia Milano)
Sergio Crippa (Presidente Nazionale Federbeton)
Giuseppe Franco Ferrari (Docente di Diritto Costituzionale all’Università Bocconi di Milano)
Gianni Lettieri (Presidente Meridie Investimenti)
Andrea Mosca (Notaio in Roma)
Aldo Loris Rossi (Docente di progettazione architettonica all’Università Federico II di Napoli)
Diego Zoppi (Ordine nazionale degli Architetti e dei Paesaggisti)

INVITO

XVIII EDIZIONE PANETTONE D’ORO
11 FEBBRAIO ORE 9:30 Teatro dell’Arte Triennale di Milano viale Alemagna 6
Cerimonia di Premiazione

 

La S. V. è invitata

 

Programma:

– Saluti istituzionali
Città Metropolitana Milano
Comune di Milano

Prolusione:
– Giangiacomo Schiavi
Corriere della Sera

Apertura Premiazioni:
– Achille Colombo Clerici – Assoedilizia
– Emilia Rio – Gruppo Amsa A2A

Premiazioni conferite da:
– Ippolito Calvi di Bergolo Amici di Milano
– Jole Garuti associazione SAO
– Ivan Nissoli Ciessevi
– Mario Furlan City Angels
– Barbara Meggetti Legambiente

Conclusioni
– Salvatore Crapanzano

Coordina
– Carlo Montalbetti

Nel corso della Premiazione saranno proiettati tre brevi spot realizzati dagli studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti – Fondazione Milano

Foto
– Achille Colombo Clerici e Giangiacomo Schiavi
Achille Colombo Clerici con Giangiacomo Schiavi 3

panettone-doro-2017-locandina

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

I N V I T O

Associazione Guido Carli – Fondazione Carlo Erba

CONVEGNO

EMA – AGENZIA EUROPEA DEL FARMACO A MILANO: LE BUONE RAGIONI PER QUESTA SCELTA

Giovedì 17 Novembre 2016
Ore 10:30 – 13:30
Palazzo delle Stelline
Corso Magenta, 61 – Milano

 

PROGRAMMA

Introduzione:
Dr. Federico CARLI – Presidente Associazione Guido Carli
Dr. Roberto RETTANI – Presidente Fondazione Carlo Erba

Presentazione:
Dr.ssa Diana BRACCO – Presidente e Amm.re Delegato Gruppo Bracco

Intervengono:
Avv. Roberto MARONI – Presidente Regione Lombardia
On. Patrizia TOJA – Vice Presidente Commissione Industria UE
Dr. Stefano PARISI – Consigliere Comune Milano
Dr. Massimo SCACCABAROZZI – Presidente Farmindustria
Dr. Alberto SPAGNOLLI – Senior Policy Advisor EFSA
Dr. Camillo GRECO – Responsabile Pharma & Healthcare per l’Europa di J.P. Morgan
Dr. Sergio DOMPE’ – Presidente Dompé Farmaceutici SpA
Dr.ssa Maria Lina MARCUCCI – Consigliera Kedrion SpA

Conclude:
On. Beatrice LORENZIN – Ministro della Salute

R.S.V.P.: associazione.guidocarli@gmail.com

 

IEA (n.d.r.):
L’ Ema è l’Agenzia europea per i medicinali, che valuta e monitora i farmaci in circolazione in tutta l’ U.E. decidendo innanzitutto quali possono essere messi in commercio nel perimetro dell’Unione in base a criteri come la sicurezza. Ogni medicinale in vendita in Europa deve passare al vaglio di EMA. L’ Agenzia ha sede a Londra ed è l’equivalente dell’Fda (Food and drug administration), l’ente di vigilanza americano.

Foto: Achille Colombo Clerici pres. IEA

foto-presidente-176

A s s o e d i l i z i a
Associazione della Proprietà Edilizia
Milano

I N V I T O

 

 

SEMINARIO

Assoedilizia e ArchxMI su due strumenti normativi destinati a incidere sul ruolo della città in Europa

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO E REGOLAMENTO EDILIZIO
RIFLESSIONI CRITICHE

Assoedilizia-Associazione Milanese della Proprietà Edilizia e ArchxMi-Associazione Architetti per Milano organizzano per mercoledì 25 maggio 2016 ore 17, presso la sede di Assoedilizia in Milano, Via Meravigli 3, un seminario sul tema “Riflessioni critiche sul Piano di Governo del Territorio e sul Regolamento Edilizio del Comune di Milano”.

Il Piano di Governo del Territorio e il Regolamento Edilizio sono due strumenti normativi che indirizzeranno lo sviluppo urbanistico-edilizio e quindi sociale ed economico di Milano nel ruolo chiave della Città Metropolitana, capace di assicurare la competitività a livello europeo, come avviene per Londra, Parigi, Berlino, di un’area di oltre 3 milioni di abitanti e con una economia pari al 15% del Pil nazionale.

L’Avv. Achille Colombo Clerici, Presidente di Assoedilizia, presenterà l’incontro e coordinerà gli interventi di:

Arch. Prof. Alberico Barbiano di Belgiojoso – Presidente di ArchxMi
Arch. Gianni Zenoni – Vice Presidente ArchxMi
Arch. Gerardo Ghioni – Consigliere ArchxMi
Arch. Susanna Rosellini – Consigliere ArchxMi
Arch. Laura Pertusi – Consigliere ArchxMi
Avv. Luca Stendardi – Consigliere Assoedilizia
Avv. Bruna Vanoli Gabardi – Consigliere Assoedilizia.

La S. V. è invitata

 

Colombo Clerici con Alberico Barbiano di Belgiojoso 1

 

Premio Vittorino Colombo 2013

 

Invito:

conferenza 12.6.2013

 
 

          

  

Mercoledì 12 giugno 2013 ore 17.00

Salone Mario Piazza – Vicolo S.Giuseppe, 5 – Brescia

 Conferenza

 La prima traduzione italiana del
Libro dei Riti
nel 130° anniversario della pubblicazione 

Avv. Achille Colombo Clerici:
Presentazione  dell’Istituto Europa Asia

Gianfranco Cretti:
Presentazione del Centro Giulio Aleni

Vittorio Nichilo:
Il conte Alessandro Fè D’Ostiani, primo ambasciatore del Regno d’Italia in Cina

Ivo Amendolagine:
Il Li-ki  ovvero L’antico galateo cinese spiegato  agli italiani

 

Il libro 

Nel 1883 veniva pubblicata a Firenze  la traduzione italiana di tre capitoli del Libro dei Riti (礼记Lǐjì), descrizione delle forme sociali, dei riti antichi e delle cerimonie di corte della dinastia Zhōu 周朝 (1122/1045-770 a.C.): Il Li-Ki o istituzioni, usi e costumanze della Cina antica. Traduzione, commento e note di Carlo Puini, Le Monnier, Firenze 1883.
Per la prima volta l’antico testo cinese veniva tradotto in italiano.

Nel 1853 Giuseppe Maria Calleri, nato a Torino ma naturalizzato francese (Callery) ne aveva fatto una traduzione in francese, basata su una versione trascritta sotto la dinastia Yuan元朝 (1279 – 1368 d.C.)

La traduzione completa verrà poi fatta in lingua inglese da James Legge: acred books of China, The texts of Confucianism, Part III, The Li Ki.Oxford, at the Clarendon Press, 1885.

La traduzione del Puini, ricorre in un periodo particolare dei rapporti tra Cina e Italia, e Brescia in particolare, perché l’ambasciatore italiano in Cina era stato tra il 1870 e il 1877 il bresciano conte Alessandro Fè D’Ostiani.  Il 26 ottobre 1866 era stato firmato il trattato commerciale tra Cina e Italia, in base al quale l’Italia aveva facoltà di nominare consoli nei porti aperti, e i suoi cittadini avrebbero potuto stabilirvisi ed esercitarvi il commercio. Ed erano anche gli anni in cui i semai, tra i quali il nostro Pompeo Mazzocchi, andavano i Cina e Giappone alla ricerca del seme bachi non attaccato dalla pebrina, che aveva distrutto la nostra industria serica.

La data: 12 giugno 2013 Festa di Duanwu

La Festa di duānwǔ 端午 (chiamata anche festa delle barche drago), è una delle feste tradizionali cinesi che ricorre il 5° giorno del 5° mese dell’anno lunare. Poiché quest’anno il capodanno cinese cadeva il 10 febbraio del nostro calendario solare, la festa delle barche drago si celebra il 12 giugno.
Questa festa commemora la morte di 屈原 Qū Yuán  famoso poeta vissuto nel regno di Chu (楚國 Chǔ Guó) durante il periodo dei regni combattenti (战国时代 Zhànguó Shídài). Rinomato per il suo patriottismo, Qu Yuan aveva tentato senza successo di avvisare il suo re ed i suoi compatrioti dei tentativi di espansione del vicino stato di Qin.

 

Quando nel 278 a.C. Bai Qi, il generale dei Qin, prese la città di Yingdu, capitale del regno di Chu, il dolore di Qu Yuan fu talmente forte che egli si annegò nel fiume Miluo (汨罗江 Mìluójiāng), dopo aver scritto una poesia intitolata Lamento per Ying (哀郢 āi yǐng). Secondo la leggenda, la popolazione gettò nel fiume dei fagottini di riso per evitare che i pesci si nutrissero del corpo del poeta. Nacquero così i 粽子zòngzi,  piatto caratteristico di questa festa, fagottini di riso ripieni, avvolti in foglie di bambù.
La festa prende nome anche dalle gare con le barche-drago (龙舟赛 lóng zhōu sài), sport che si è tanto diffuso in tutto il mondo (con la denominazione inglese di dragon-boat) che è stata fatta la proposta di inserirlo tra le gare olimpiche.
In realtà la tradizione delle barche-drago è più antica, ma è stata associata alla celebrazione del ricordo del poeta Qū Yuán immaginando che le barche navighino sul fiume nella speranza di ritrovarne il corpo.
Dal 2010 anche a Brescia è attiva la squadra di dragon-boat, organizzata dal CRAL della nostra Università.

 

L’ Istituto Europa-Asia

    Svolge  una  funzione  di  coordinamento  e  di  raccordo, anzitutto  con  le  istituzioni  culturali, economiche, sociali e politiche che si occupano delle materie e dei temi legati alle relazioni tra i Paesi dei due continenti, ma  anche  con  una  rete  di  organizzazioni  rappresentative  di  categorie  professionali,  di Università e di Enti di studio e di ricerca privati e pubblici, di Accademie e Centri culturali, di enti  territoriali  pubblici  (quali  Stato,  Comuni,  Province  e  Regioni),  canalizzando  la cooperazione dei diversi soggetti verso i differenti obiettivi e progetti culturali.
In connessione col Dipartimento di Economia Internazionale, delle Istituzioni e dello Sviluppo dell’Università  Cattolica,  col  Politecnico  di  Milano  e  con  l’International  Design  Seminar ‘Urban  Culture  and  Landscape  Renewal’,  Università  di  Pavia,  è costituito  un  gruppo  di studio su città, architettura, ambiente che realizza frequenti seminari e pubblicazioni.

Achille Colombo Clerici
-President of Europe Asia Institute
-President Emeritus of Italo-Chinese Institute (founded by Sen. Vittorino Colombo in 1971 ) after past President Cesare Romiti.

Il Centro Giulio Aleni per i rapporti Europa-Cina

Le finalità  del Centro “Giulio Aleni”,  operante nell’ambito della Fondazione Civiltà Bresciana, vennero illustrate da Angelo Rampinelli Rota e da Pierfrancesco Fumagalli durante l’incontro di inaugurazione ufficiale,  il 19 febbraio 2008.
La divulgazione di studi sulla Cina nei vari ambiti del sapere e la promozione di iniziative in Cina per far conoscere la realtà europea, italiana e bresciana in particolare, sono tra le finalità di questo Centro, che si prefigge come principale obiettivo di valorizzare la figura e l’eredità culturale  del p. Giulio Aleni, quale mediatore e interprete tra il mondo cinese e quello europeo, mediante l’edizione delle sue opere e lo studio dei rapporti tra la civiltà occidentale e le civiltà orientali.
In questi anni di attività il Centro ha promosso incontri culturali, ha pubblicato libri  sulla Cina e sui rapporti Brescia-Cina, il notiziario Quaderni del Centro Giulio Aleni, ma soprattutto ha realizzato l’edizione dei primi cinque volumi dell’Opera Omnia di p. Giulio Aleni.
L’attività è divulgata anche attraverso il sito web http://www.centroaleni.it.

Logo Istituto Europa Asia

foto presidente 92

Foto: Colombo Clerici con il Console Generale di Cina signora Liang Hui
foto

Istituto Europa – Asia

 Gruppo di studio, ricerca, progetto
su ‘Città, architettura, ambiente’

 Il giorno 13 marzo 2013, dalle ore 16.00  alle ore 19.30, presso la sede di Assoedilizia – Associazione della Proprietà Edilizia, via Meravigli 3 – Milano

si terrà una riflessione-dibattito sul tema

 Sulla città, oggi
Il nodo del traffico

 

Programma

 Trasporti individuali e trasporti collettivi. Metodo e strategia delle scelte
Andrea Boitani; Università Cattolica, Milano

Politiche urbanistiche e politiche della mobilità in Milano e nell’Area Metropolitana Milanese
Paola Pozzi, Centro Studi Pim, Milano

 Nuova mobilità e rapporti personali e sociali
Italo Piccoli, Università Cattolica di Milano

Piani del traffico e azioni concrete nelle politiche comunali. Gli obiettivi della legislazione, i metodi applicativi, gli esiti
Gian Paolo Corda, Politecnico di Milano

 Coordina Gianni Verga, Ingegnere, già assessore all’Urbanistica del Comune di Milano

  

I problemi nell’ambito della mobilità sono una costante  nell’area metropolitana milanese e in tutta la Regione Lombardia. In questo incontro si intende riflettere su nodi da sciogliere e ipotesi di risposta,  in una fase in cui la Regione inizia un nuovo cammino, anche in una prospettiva di confronto con altre grandi città europee e asiatiche.
La invitiamo a partecipare a questo incontro, che vuole costituire anche un segno di impegno nella grande trasformazione in atto

 Il Presidente dell’Istituto Europa – Asia
Avv. Achille Colombo Clerici

Uniamo un’indicazione degli obiettivi perseguiti dall’Istituto Europa – Asia attraverso il suo gruppo di studio sul tema  ‘Città, architettura, ambiente’

1. In connessione col Dipartimento di Economia Internazionale, delle Istituzioni e dello Sviluppo dell’Università Cattolica, col Politecnico di Milano e con l’International Design Seminar ‘Urban Culture and Landscape Renewal’, Università di Pavia, è costituito un gruppo di studio su città, architettura, ambiente.

 2. Il gruppo ha come obiettivo conoscere e analizzare le esperienze dei principali paesi asiatici, in generale sui temi indicati e sui temi specifici elencati in appendice; confrontarli con le esperienze italiane ed europee e generare linee-guida e ipotesi migliorative per entrambe le realtà.

 3. Il gruppo di lavoro raccoglie tutte le informazioni possibili – sui temi del proprio programma – dalla letteratura man mano elaborata in Occidente e nei diversi paesi dell’Asia, e dai vari operatori, quali amministratori, politici, istituti universitari e di studio, ricerca, progettazione: di specifici paesi asiatici, italiani e di altre nazioni.

 4. Il gruppo di lavoro
 i. stabilisce rapporti con istituzioni pubbliche e private, analizza, valuta e presenta i materiali di interesse attraverso proprie elaborazioni, o invitando questione per questione collaboratori dalle competenze specifiche;
ii. comunica alle istituzioni connesse e ai membri esterni – a iniziare dai soci dell’Istituto e dai soggetti presumibilmente interessati – gli esiti del lavoro di elaborazione e ricerca attraverso Internet, nelle varie forme che saranno individuate e costruite, e – nei casi in cui ciò risulterà possibile – anche attraverso stampa.

Il gruppo è composto da
– Benedetto Antonini, Già Direttore generale per la Pianificazione urbanistica del Canton Ticino, Responsabile per la pianificazione urbanistica al Polis-Maker, Como
-Antonio Anzani, Architetto, ASPESI
– Luigi Arborio Mella, Consigliere Assoedilizia, Milano
– Irene Avino, Architetto, Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano
–  Alberico Barbiano di Belgiojoso, Architetto, Docente nella Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano
– Andrea Boitani, Docente di Economia Politica, Università Cattolica, Milano
-Santiago Caprio, Docente di Environmental and Natural Resources Economy,  Facoltà di ingegneria Civile Ambientale del Politecnico di Milano, Polo di Como
– Pippo Caprotti, Architetto-Urbanista, Monza
– Angelo Caruso di Spaccaforno, Docente di Valutazione Economica dei piani e dei progetti alla Facoltà di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano Polo di Como, Direttore del Polis Maker
– Gian Paolo Corda, Architetto, Ricercatore nel Politecnico di Milano e già Direttore dell’Agenzia Mobilità e Ambiente di Milano
– Carlo Crippa, Architetto –Urbanista, Monza
– Giorgio Crippa, Già Assessore al bilancio, Comune di Monza
– Ioanni Delsante, Architetto, Docente di composizione urbana e architettonica, Università di Pavia
– Bruna Gabardi Vanoli, Avvocato in Milano, Consulente di Assoedilizia e Confedilizia
– Alberto M. Lunghini, Ingegnere e Architetto, Esperto di mercato immobiliare, Reddy’s Group, Milano
– Paolo Monari, Docente di Organizzazione aziendale, Università di Padova, Microeconomista, Consulente aziendale, PM&C  Milano
– Matteo Parrini, Medico, Docente nella Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Milano, Primario del Reparto Ortopedia del Policlinico di San Donato Milanese
– Franco Peretti, Consiglio Direttivo Fondazione ‘Sorella Natura’, Roma
– Pierluigi Roccatagliata, Architetto e urbanista in Milano, già Direttore del Piano Intercomunale Milanese
– Sergio Scotti Camuzzi, Docente di Diritto dell’Economia, Università Cattolica, Milano
– Lanfranco Senn, Docente di Economia Regionale, direttore del CERTeT,  Università Bocconi, Milano
– Severino Sterpi, Docente di Economia Sanitaria, Università Cattolica, Milano
– Enrico Maria Tacchi, Docente di Sociologia, Università Cattolica di Milano
– Pier Giuseppe Torrani, Avvocato in ambito amministrativo in Milano, Presidente dell’Associazione Interessi Metropolitani
– Gianni Verga, Ingegnere, già Assessore all’urbanistica del Comune di Milano
– Andrea Villani, Responsabile dell’ambito di ricerca ‘Sulla città, oggi” nel Dipartimento di Economia Internazionale, delle Istituzioni e dello Sviluppo dell’Università Cattolica di Milano 

I fondamentali temi di ricerca

1. Modalità dello sviluppo urbano – Gli obiettivi perseguiti dalle autorità politiche e dai diversi attori e operatori in termini di assetto fisico e territoriale – Le modalità di governo della città e del territorio nei diversi contesti – La progettazione urbana – Le procedure, la loro gestione, il controllo degli esiti

2. Connotati attuali e criteri adottati per il governo dello sviluppo demografico, residenziale, industriale – Se siano ponibili, o siano stati posti obiettivi attinenti la dimensione demografica, industriale, terziaria, direzionale, e criteri per la scelta dei luoghi – Obiettivi attinenti la qualità urbana – I criteri seguiti per simili scelte – Politiche di incentivo o disincentivo e interventi diretti – Il ruolo dell’innovazione

3. I criteri per le modalità di insediamento delle diverse strutture, residenziali, industriali, terziarie, di servizio – Criteri microurbanistici e criteri macrourbanistici – Metodologie per la progettazione – Verifica del rapporto tra quanto stabilito in termini di piano (o comunque criteri di indirizzo) ed effettiva realizzazione

4. Le modalità di insediamento residenziale – Sviluppo diffuso o per zone definite e prestabilite – Su un’eventuale politica di quartieri urbani – Localizzazione, dimensionamento, tipologia, struttura edilizia

5. Le politiche per l’abitazione a soggetti a basso reddito – Soluzioni finanziarie senza interventi strutturali, o realizzazione di strutture specializzate per questa categoria complessiva di persone – Elementi di specializzazione o mix tipologico e localizzativo con le altre residenze o altre funzioni sul territorio

6. Le politiche per i servizi in attinenza alle diverse funzioni

7. Strategie, tattiche e politiche generali e concrete azioni per rendere la città e il territorio accettabili e validi dal punto di vista ambientale ed energetico – Obiettivi estetici e obiettivi di qualità dell’aria, dell’acqua, e in generale di accettabilità per la tutela della salute

8. Le infrastrutture di mobilità e le reti territoriali – La mobilità urbana e i suoi problemi con riferimenti a concrete città e territori – Le soluzioni adottate, i problemi aperti, le linee e ipotesi di risposta

9. Il tema del verde – Per chi i giardini storici e le aree a verde per l’ambiente, lo sport, la ricreazione delle varie classi di età – Le condizioni per la realizzazione e la tutela delle aree a verde – Chi crea? chi gestisce? Il ruolo delle istituzioni pubbliche e dei privati

10. Sostenibilità ambientale, politiche per il rispetto di obiettivi di risparmio energetico nella realizzazione delle strutture e infrastrutture fisiche private e pubbliche – Risparmio energetico  e politiche per l’energia nello sviluppo urbano

11. Le politiche per l’assistenza all’infanzia e per gli anziani nelle grandi città e sul territorio- Obiettivi, strumenti e metodi in termini organizzativi e di strutture fisiche

12. Obiettivi e azioni di intervento nella città esistente – Che cosa e come conservare dell’eredità del passato – Per quali funzioni, con quali modalità, con quali rapporti col nuovo, per i singoli edifici e per i centri urbani – Concezioni teoriche e prassi al confronto

13. I luoghi dello svago –  Obiettivi generali per la grande, la media, la piccola dimensione – Le azioni organizzative e le politiche per la realizzazione di strutture -Le azioni centrali e locali, pubbliche e private

14. I luoghi del commercio – Dalle piazze e vie con le strutture distributive tradizionali, ai grandi centri commerciali – Forma e ruolo degli shopping centers – Dagli obiettivi puramente di vendita di merci alla pluralità di funzioni economiche e sociali – Il tema localizzativo e le alternative progettuali, in connessione con la città esistente e con le nuove espansioni o creazioni urbane

15. Le strutture amministrative e le strutture di ricerca, nell’Università e in altre Istituzioni pubbliche e private – Il loro ruolo per lo svolgimento delle funzioni sopra indicate – La situazione in atto, i problemi aperti, le ipotesi e le proposte di soluzione

foto presidente

 

 

Per scaricare l’invito:

Che razza di crisi invito