Banca Italia Sede Lombardia – Aggiornamento Congiunturale – Economia Lombardia – Novembre 2014

novembre 25, 2014

A s s o e d i l i z i a
Property Owners Association Milan Italy
e
Istituto Europa Asia
IEA
Europe Asia Institute

Informazione

 

E’ disponibile sul sito Internet della Banca d’Italia, nella collana “Economie regionali”, la pubblicazione L’economia della Lombardia – Aggiornamento Congiunturale, di cui riportiamo una breve sintesi, direttamente ricevuta.

Il link al documento è:http://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/econo/ecore/2014/analisi_s-r/1425-lombardia.

L’economia della Lombardia – Aggiornamento Congiunturale

Nel 2014 il quadro congiunturale si è progressivamente indebolito.

Si è ridimensionata la domanda estera, ha ristagnato quella interna.

Nella prima parte del 2014 i segnali di recupero nell’andamento ciclico emersi nel corso del 2013 sono andati via via scemando.
La domanda estera, che aveva costituito il principale sostegno all’attività delle imprese, si è ridimensionata nel corso dell’anno, mentre quella interna è rimasta ferma.

La produzione nel settore industriale è aumentata, seppure a ritmi moderati.

Le esportazioni di beni in valore sono risultate pressoché invariate, diminuendo sui mercati esterni alla UE.

Secondo le informazioni provenienti dalle indagini della Banca d’Italia, le imprese prefigurano un recupero di ordinativi e produzione nei prossimi mesi, seppure con un’elevata dispersione delle risposte.

Il processo di accumulazione – che nei piani delle imprese formulati a inizio anno era previsto in modesto recupero – è stato solo in parte confermato, soprattutto a causa delle acuite condizioni d’incertezza sull’andamento ciclico nei prossimi mesi.

L’attività nel comparto delle costruzioni e nei servizi è rimasta debole.

L’occupazione si è stabilizzata, ma la disoccupazione è ancora salita. L’occupazione si è stabilizzata, ma la maggiore partecipazione al mercato del lavoro ha causato un ulteriore aumento nel tasso di disoccupazione, che ha raggiunto l’8,4 per cento nel primo semestre.
Le ore autorizzate di Cassa integrazione guadagni sono scese di poco, per il calo della componente ordinaria.

Il credito è ulteriormente diminuito. L’offerta è rimasta stabile: emergono prime indicazioni di allentamento per la seconda parte dell’anno.

La perdurante debolezza dell’attività produttiva si è riflessa in un ulteriore calo del credito all’economia nella prima parte del 2014, seppure meno intenso che nel 2013. Sulla dinamica complessiva ha inciso la riduzione dei prestiti al settore produttivo, mentre quelli alle famiglie hanno ristagnato. Secondo le informazioni tratte dall’indagine presso le banche, la domanda di finanziamenti delle aziende si è mantenuta debole, specie nella componente da destinare agli investimenti produttivi, mentre si è pressoché arrestato il processo di inasprimento delle condizioni di offerta.

Le indicazioni riferite al secondo semestre prefigurano un miglioramento dei criteri di accesso ai finanziamenti. La debolezza del quadro congiunturale ha continuato a riflettersi sulla qualità del credito, il cui deterioramento è proseguito a ritmi sostanzialmente invariati rispetto al 2013.

Il risparmio finanziario ha continuato a espandersi. Sono cresciuti i depositi, soprattutto nella componente a breve termine; tra i titoli a custodia le scelte dei risparmiatori hanno privilegiato i fondi comuni di investimento e i titoli azionari.

Foto: Giuseppe Sopranzetti, Achille Colombo Clerici, Alfio Noto

Achille Colombo Clerici tra il direttore della Banca d'Italia Milano Giuseppe Sopranzetti a sin. ed Alfio Noto, già Direttore della stessa sede Bankitalia

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...