ASEM Asia Europe Meeting Milano-Italia Ponte tra i due Continenti e verso il Mondo

ottobre 16, 2014

ISTITUTO EUROPA ASIA
EUROPE ASIA INSTITUTE

 

Il presidente dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici saluta l’evento

ASEM Asia Europe Meeting – A MILANO, UN GRANDE PASSO PER UN NUOVO RUOLO DELL’ITALIA

Simontacchi: il nostro Paese hub dei cosiddetti “beni intangibili”

“Una grande opportunità per offrire una immagine di affidabilità e di impegno del nostro Paese in un momento particolarmente delicato della crisi che stiamo vivendo. E inoltre per suggerire un ruolo nuovo dell’Italia nello scenario mondiale: una svolta nella vita del nostro Paese della quale ancora una volta Milano è antesignana e può essere artefice”.

Così il presidente dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici saluta il vertice Asem del 16 e 17 ottobre prossimi che vede riunirsi proprio nel capoluogo lombardo – per l’occasione capitale dell’Italia del fare – 50 Paesi dei due continenti a confronto sui temi economici e politici.

Non è possibile per ora anticiparne i risultati: certo la scommessa di Pechino sull’asse con Roma, siglato dall’accordo tra i primi ministri di Italia e Cina, Matteo Renzi e Li Kequiang che riguarda venti settori, dall’energia alla finanza per un importo di 8 miliardi, è un buon viatico.

Ma, al di là e al di sopra di questi sia pur importanti contratti, c’è il ruolo che l’Italia può svolgere con la principale economia del mondo, ma non solo.

E’ in fase di approvazione, da parte del Governo, Ministero dello Sviluppo Economico assieme al Tesoro, un progetto che, da un certo angolo di visuale, si pone su questa linea.

Lo riassume, sulle pagine odierne di “Repubblica”, Stefano Simontacchi, direttore del Transfer Pricing Resarch Center dell’Università di Leiden e Managing Partner dello studio Bonelli Erede Pappalardo, che si propone di arrestare la fuga all’estero dei grandi marchi – da Prada alla Fiat – e anzi di invertirne l’andamento.

Se il governo lancia un progetto di detassazione su marchi, know-how, brevetti, i cosiddetti beni intangibili, che a fianco di lavoro e produzione sono il volano dei redditi aziendali, Simontacchi propone di incentivare, come hanno fatto altri Paesi, le multinazionali a localizzare nel nostro Paese i loro hub di ricerca e sviluppo.

Un primo, importante passo potrebbe essere la collaborazione tra Cina ed Africa, continente nel quale il grande Paese asiatico ha già notevoli investimenti.

Foto d’archivio: Il presidente dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici con Stefano Simontacchi al Forum Ambrosetti di Cernobbio, settembre 2014

Ambrosetti 2014 con Stefano Simontacchi

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...