Intervista da parte del Direttore de “Il Borghese”; numero di maggio 2010

maggio 17, 2010

Società in evoluzione

MILANO,  dove vai?
R. T

Abbiamo chiesto all`avvocato Achille Colombo Clerici, presidente, da quasi vent`anni, di Assoedilizia della Lombardia, qualche breve considerazione su Milano e sulle prospettive economiche e sociali del capoluogo lombardo, città che ama e che vive con intensità e attenzione.
“Dove sta andando Milano? La prima risposta che mi viene parte da una considerazione che riguarda un conflitto interno alla società milanese e in grado di influenzarne i destini futuri.”
“Facciamo una premessa: lo Stato, lo Stato italiano,  sta sempre più diventando uno `Stato Fisco`, che  procede lungo la strada di una progressiva estensione del sistema welfare, sistema che ha segnato il trasferimento di risorse finanziarie dal privato al pubblico.
Questo processo ha significato, alla fine, anche un inasprimento della pressione fiscale perché lo Stato, nel tempo, ha preteso di esercitare una serie di funzioni che prima erano prerogative dei privati: dall`assistenza alla beneficenza fino alla stessa carità, per fare qualche esempio.
Si sono dunque ridotti gli spazi di libertà e di autonomia: lo Stato è giunto al punto di finanziare addirittura il volontariato, e questo comporta, in definitiva, l`estensione del suo controllo anche su questa funzione sociale. Meno spazi ai privati, dunque, che in tal modo non hanno più la motivazione e la spinta per certe iniziative, visto che lo Stato ha trasmesso a chiare lettere il messaggio: ‘A tutto questo penso io, tu preoccupati di pagare le tasse!’
Non si tratta, qui, di recriminare su un certo tipo di evoluzione sociale, peraltro, abbastanza diffusa: quella che ho fatto è solo l`analisi logica di una situazione che si è creata all`interno della società ed è evidente come, in questo modo, siano stati tolti degli spazi ai privati; da qui parte, volendo soffermarci sulla nostra città, cioè Milano, una riflessione. Milano non è caratterizzata, dal punto di vista della struttura sociale, dall`egemonia della burocrazia come classe dirigente, cosa che invece accade, per esempio, a Roma. dove la burocrazia costituisce senza dubbio la classe egemone. Del resto, a Milano, il rapporto fra economia pubblica e economia privata è caratterizzato, approssimativamente, da un 20% di economia pubblica e dall`80% di economia privata, mentre in altre realtà del Paese il rapporto cambia significativamente.
Milano, è inoltre la chiave di lettura della prospettiva socio-economica dell`intero Paese, cioè l`area più avanzata del sistema Italia con uno spaccato sociale ed economico che ci indica la direzione in cui sta andando la nostra società. Bene, in questa nostra città esiste un dualismo che mette di fronte, da un lato, parti sociali che sono in antagonismo rispetto al potere burocratico, e dall`altro parti sociali che sono invece organiche e funzionali al potere burocratico, cioè a quel potere che sta dentro le istituzioni, che sta dentro gli apparati, che si estende, insomma, a tutti coloro che difendono il sistema burocratico, come accade, del resto, persino ai grandi manager, pubblici o privati; non sono invece organici al sistema burocratico coloro che vivono di risparmi, come la categoria che la nostra associazione rappresenta, così come non lo sono le piccole e medie aziende, soprattutto quelle a conduzione familiare.
Ecco, dunque, un tema su cui soffermarci: questo dualismo, sempre più marcato nella nostra società, deve costituire un momento di seria riflessione e attenzione da parte di chi governa Milano, perché una ulteriore e incontrollata divaricazione di questa forbice potrebbe comportare gravi disagi e contrapposizioni all`interno del nostro tessuto sociale. E` un aspetto che va approfondito per il bene della nostra città, e se vogliamo capire dove stiamo andando, bisogna prima capire la nostra attuale realtà, dobbiamo capire dove siamo, chi siamo e che cosa rappresentiamo.”

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...